Nuove specifiche AdE-AgID per la fatturazione elettronica Europea

L’Agenzia delle entrate, nel ruolo di gestore del Sistema di Interscambio ha pubblicato una versione aggiornata (2.0) delle Regole Tecniche relative alla gestione delle fatture conformi allo standard europeo nell’ambito degli appalti pubblici.

L’Agenzia delle entrate, nel ruolo di gestore del Sistema di Interscambio ha pubblicato una versione aggiornata (2.0) delle Regole Tecniche relative alla gestione delle fatture conformi allo standard europeo nell’ambito degli appalti pubblici. Tale versione varrà dal 1° luglio 2021 ed è scaricabile dal sito AgID (Agenzia per l’Italia Digitale) al link:

https://www.agid.gov.it/it/agenzia/stampa-e-comunicazione/notizie/2021/06/04/regole-tecniche-relative-gestione-fatture-europee.

L’aggiornamento delle Regole Tecniche introduce gli elementi per gestire secondo lo standard europeo alcune informazioni specifiche del contesto fiscale italiano come: split-payment, imposta di bollo, ritenuta d’acconto, cassa previdenziale. SATA gestisce già flussi di fatture emesse in formato UBL (del tutto analogo a Peppol 3.0) e ricevute in formato UBL e CII. Il servizio è offerto sia a entità pubbliche che private, sia italiane che estere.

L’emittente può inviare fatture, oltre che nel loro formato nativo, anche in PDF o XML-SDI o in formato proprietario, oppure inserendole tramite una web-form. In tutti i casi SATA applica le Regole Tecniche in vigore al momento, quindi assicura fin d’ora l’adeguamento entro fine giugno 2021 alla nuova versione delle specifiche tecniche. Da parte sua il ricevente può richiedere la traduzione in formato XML-SDI delle fatture ricevute, anche in questi caso secondo le più aggiornate Regole Tecniche, oltre che in formato proprietario.