Il progetto RIGERS entra nella fase di sviluppo

By 16/01/2017Progetti

Il progetto RIGERS “Rigenerazione della Città: Edifici e Reti Intelligenti” del bando MIUR “Smart Cities” nella tematica “Architetture Sostenibili e Materiali”, ha completato il terzo anno di attività. Nel secondo semestre 2016 il piano di lavoro è stato profondamente ristrutturato per l’uscita di un partner, e SATA ha aumentato il proprio coinvolgimento al fine di garantire comunque il raggiungimento degli obiettivi previsti.

Il progetto si occupa di quattro tematiche fondamentali, vale a dire monitoraggio dei consumi, diagnosi energetica e ambientale, materiali e componenti innovativi, e programmazione degli interventi. Ciascuna di queste attività utilizza dati e genera dati che meritano di essere archiviati in una piattaforma informatica normalizzata.

SATA è il partner in carico degli aspetti ICT, quindi progetta e prototipa la piattaforma informatica assicurando il massimo grado di interoperabilità rispetto, da un lato, alle fonti dei dati e, dall’altro, alle applicazioni che li utilizzano. Per questo nel progetto RIGERS si parla esplicitamente di piattaforma informatica normalizzata e interoperabile.

Entro il primo trimestre 2017 tutte le attività di progettazione software saranno completate, e quindi l’Obiettivo Realizzativo OR5 di cui SATA è responsabile sarà ad un punto avanzato di completamento.

Sono già in corso le attività di sviluppo e integrazione, per avere a fine 2017 un prototipo sperimentabile presso diverse amministrazioni locali.