Ottimi risultati dall’impiego della tecnologia di intermediazione di SATA per la fatturazione elettronica verso la PA

By 25/08/2014Informazioni, Servizi

Dopo meno di tre mesi dal suo avvio il sistema della fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione (per ora la sola PA centrale) è a pieno regime. Al momento le società d’intermediazione verso il Sistema d’Interscambio (SdI) che usano la tecnologia di SATA sono una dozzina e contano già come utenti diverse migliaia di fornitori PA.

Questo primo periodo è stato di fondamentale importanza per la possibilità di acquisire una completa e profonda conoscenza delle situazioni particolari che la normativa Italiana sulla fatturazione e sull’IVA lasciano aperte. Si è trattato quindi di un’importante fase di verifica sul campo assicurata dalle migliaia di fatture processate ogni mese.

Per quanto riguarda la natura dei documenti processati finora è interessante notare che in maggioranza, circa il 67%, sono stati file pdf (vettoriali) allegati di eMail, caricati nel portale o trasmessi via ftp. Gli altri sono stati generati per data entry, circa il 20%, tipicamente da parte di piccoli fornitori, o come file strutturati in formato proprietario.

L’esperienza maturata spinge SATA ad arricchire la propria tecnologia per facilitare ulteriormente l’operatività dell’utente finale dotando al tempo stesso la società partner d’intermediazione di nuovi servizi da offrire. Tutto ciò in vista dell’importante crescita dei volumi prevista per il prossimo mese di Marzo quando saranno coinvolte le PA locali.